Il dibattito sui latticini

La tradizione vedica è centrata sull'adorazione di Krishna, il "mandriano" e la mucca come "Madre". L'antica cultura vedica indiana è esistita sul latte di mucca per decine di migliaia di anni.

In questa sezione del sito troverete argomenti a favore e contro l'uso del latte. È importante comprendere la netta differenza tra il latte tradizionale proveniente da mucche protette e amate e il latte commerciale estratto con la forza da mucche non amate. Ma prima, commentiamo come questo si riferisce ai progetti FFL...

A causa della controversia che circonda l'industria lattiero-casearia Food for Life Global non supporta finanziariamente distribuzione alimentare contenente prodotti lattiero-caseari commerciali. Sebbene Food for Life Global assuma questa posizione, una spiegazione della tradizione vedica che ha influenzato molti dei nostri affiliati può aiutare i nostri sostenitori a capire meglio perché alcuni dei nostri affiliati a volte usano i latticini nella loro preparazione alimentare.

Antica Tradizione

sv_krishnafeedgcowLa tradizione vedica è incentrata sull'adorazione di Krishna, il "mandriano" e la mucca come "Madre". L'antica cultura vedica indiana è esistita sul latte di mucca per decine di migliaia di anni. Il latte è e sarà sempre parte integrante di quella cultura. La storia ha dimostrato che le culture possono sopravvivere per migliaia di anni e la loro gente vive una vita lunga e sana quando esiste una relazione simbiotica tra umani e animali. Centinaia di milioni di indù hanno usato prodotti caseari per molte migliaia di anni, conferendo credibilità all'idea che i prodotti caseari possono essere sicuri da consumare. Ignorare questo fatto significa lasciarsi accecare dalla nostra riluttanza anche a considerare prove che mettano in discussione le nostre convinzioni personali e l'attuale convinzione medica.

Tutto il latte non è lo stesso

È importante tenere presente che il latte di ogni diversa fonte è unico; cioè, il latte di mucca e il latte umano non sono la stessa cosa. Preso ulteriormente, il latte che produce una mucca bruna è diverso da quello di una mucca pezzata, e all'interno di ogni mandria, ogni singola mucca ha la capacità di produrre una miscela unica di latte per il suo vitello. Allo stesso modo, anche tra le donne che allattano, il latte che ogni donna produce non è esattamente lo stesso. Per il meraviglioso disegno della natura, il latte che una madre produce per il suo bambino è perfettamente adatto a quel bambino. Sorprendentemente, anche durante l'allattamento, il latte materno può cambiare in base alle esigenze del bambino! Ovviamente, qui è presente un'influenza più sottile: l'influenza dell'amore. Allo stesso modo, se una mucca è amata e protetta, il latte che offre all'uomo sarà sicuramente di un beneficio unico. D'altra parte, il latte commerciale che proviene da mucche maltrattate e malate è sicuramente molto dannoso come risulta chiaramente dai numerosi studi medici sul consumo di latte commerciale. A questo proposito, è importante notare che TUTTA la ricerca sui prodotti caseari è condotta solo sul latte commerciale.

Vegan e i VEDAS

Il fondatore di ISKCON e l'ispirazione dietro il programma Food for Life, Swami Prabhupada non era vegano e probabilmente non era nemmeno a conoscenza dell'esistenza di una dieta del genere. Tuttavia, sebbene vi sia un sostanziale sostegno sia dagli insegnamenti di Prabhupada che dalla letteratura vedica sui benefici del consumo di latticini, resta il fatto che un'ampia percentuale della popolazione mondiale è intollerante al lattosio. L'intolleranza al lattosio è l'incapacità di metabolizzare il lattosio, a causa della mancanza dell'enzima lattasi richiesto nel sistema digestivo. Si stima che il 75% degli adulti in tutto il mondo mostri una certa diminuzione dell'attività della lattasi durante l'età adulta. La frequenza della diminuzione dell'attività della lattasi varia da un minimo del 5% nel nord Europa, fino al 71% per la Sicilia, a oltre il 90% in alcuni paesi africani e asiatici. Quando i Veda furono originariamente pronunciati, molto probabilmente non era così e, naturalmente, non esisteva il latte contaminato con ormoni della crescita e antibiotici, ecc.

Anche durante la vita di Swami Prabhupada, lo stato del latte commerciale era molto più puro. Dall'inizio del movimento che ha iniziato nel 1966, Swami Prabhupada ha incoraggiato i suoi studenti a sviluppare fattorie autosufficienti che potessero soddisfare tutte le loro necessità, completamente indipendenti dalla società moderna, compreso il caseificio commerciale. Sosteneva: "Vivere semplice e pensiero elevato". Voleva che l'ISKCON fosse un'alternativa positiva alla vita moderna. I devoti di Krishna dovevano essere autosufficienti e questo includeva l'acquisto di latte dalle proprie mucche protette.

Ahimsa

Nell'uso più ampio della parola, ahimsa si riferisce a uno stile di vita di pace ed è più comunemente collegato al movimento di disobbedienza civile di Gandhi degli anni '1930. Tuttavia, nel contesto moderno, ahimsa è tipicamente legato esclusivamente alla dieta ed è stato reso popolare dai movimenti spirituali orientali come gli Hare Krishna (ISKCON). Tuttavia, ironia della sorte, questi stessi gruppi spirituali orientali amanti della pace hanno ricevuto critiche dalla comunità vegana per la loro incoerenza nel praticare il sentiero della ahimsa. Il loro uso di prodotti lattiero-caseari commerciali ei suoi legami con lo sfruttamento delle mucche è un esempio calzante.

Molti membri hanno indirizzato questo problema alla Commissione dell'Organo Direttivo dell'ISKCON nel corso degli anni e ora stanno iniziando ad ascoltare. L'anno scorso, la leadership europea ha approvato risoluzioni per ridurre al minimo l'uso di prodotti lattiero-caseari commerciali e per cercare i templi ISKCON ahimsa caseificio, per ordine del fondatore, Srila Prabhupada. I leader europei hanno votato a stragrande maggioranza per procurarsi latte di migliore qualità per i loro templi e non è stato espresso un voto a favore del mantenimento dell'attuale status quo.

Dal momento che il percorso dello yoga riguarda la connessione con il nostro sé superiore e Dio, ne consegue che uno yogi del cibo (che dovrebbe naturalmente includere tutti i membri dell'ISKCON) dovrebbe percorrere un sentiero di (ahimsa) non violenza, rispettando tutti gli esseri viventi e orientando tutti dei loro pensieri, parole e azioni verso un esito pacifico. Il ahimsa il percorso è molto più di un'intenzione pacifica; richiede una consapevolezza dell'uguaglianza spirituale di tutti gli esseri. Questa consapevolezza si manifesta naturalmente nella scelta del cibo e che comprende ovviamente la valutazione della qualità del latticino che si desidera consumare. Molto semplicemente, uno è preso con la forza da una mucca maltrattata mentre l'altro è dato con amore da una mucca protetta. In altre parole, questo è l'UNICO tipo di latte che potrebbe mai essere considerato "ahimsa".

La mia speranza è che tutti i devoti dell'ISKCON adottino questa dieta, poiché ritengo sinceramente che sia un passo nella giusta direzione per lo sviluppo della protezione delle mucche e dei progetti agricoli del fondatore dell'ISKCON, Srila Prabhupada previsto. Inoltre, come hanno notato molti rapporti e articoli, i prodotti lattiero-caseari commerciali sono un cocktail tossico di ingredienti ed emozioni sgradevoli che sono stati collegati a tutti i tipi di malattie, incluso il cancro.

Credo che il caseificio commerciale venduto oggi non lo sia sattvico (puro) e, quindi, almeno nella tradizione indù, non dovrebbe essere offerto a Krishna. È una triste realtà dei tempi, ma serve anche a ricordare ai membri dell'ISKCON la loro responsabilità di stabilire con fermezza la protezione delle mucche e progetti di agricoltura sostenibile come aveva chiesto il loro fondatore. Finché i membri dell'ISKCON continueranno a comprare il latte al mercato, la motivazione per realizzare la visione di Srila Prabhupada non si evolverà mai. Sono quasi certo al 100% che l'ISKCON abbia perso un po' di rispetto da parte della comunità per il suo atteggiamento lassista nei confronti del consumo di latticini.

Inoltre, Srila Prabhupada ha chiarito che tutti i problemi derivano dall'abuso delle mucche.

“La mucca sta in piedi con le lacrime agli occhi, il lattaio śūdra estrae il latte dalla mucca artificialmente e quando non c'è latte la mucca viene mandata al macello. Questi atti fortemente peccaminosi sono responsabili di tutti i problemi della società attuale. La gente non sa cosa sta facendo in nome dello sviluppo economico. L'influenza di Kali li terrà nell'oscurità dell'ignoranza. Nonostante tutti gli sforzi per la pace e la prosperità, devono cercare di vedere le mucche e i tori felici sotto tutti gli aspetti. Gli stolti non sanno come si guadagna la felicità facendo felici le mucche e i tori, ma è un fatto per legge di natura”.

https://vanisource.org/wiki/SB_1.17.3

Ha anche chiesto specificamente ai suoi seguaci di sviluppare comunità autosufficienti che potessero fornire tutto il loro cibo e ottenere il loro latte da mucche protette.

Ha chiesto che a Krishna venisse offerto solo il “miglior cibo” che annulla tutti i latticini commerciali.

“Pertanto il nostro programma è offrire a Krishna il miglior cibo”.

“Ma che cos'è questa giustizia, quella... dopo aver preso il latte dall'animale e averlo ucciso? È un'ottima giustizia? Quindi è molto, molto peccaminoso, e dobbiamo soffrire per questo. E sono affermati negli āstra che "Se fai questo atto peccaminoso, andrai in questo tipo di inferno".

https://vanisource.org/wiki/750522_-_Lecture_SB_06.01.01-2_-_Melbourne

“Non ci sono spese. Gli piace accettare un po' di frutta, un po' di fiore, un po' d'acqua. Vuole semplicemente il tuo amore devozionale. È tutto. Non ha fame. Naturalmente, questa Società, secondo le nostre capacità, offre a Krishna il miglior cibo. Non perché dice patraṁ puṣpaṁ phalaṁ toyaṁ, quindi Gli offriamo patraṁ puṣpaṁ phalaṁ toyaṁ. No. Gli offriamo la nostra migliore capacità: il cibo migliore, il migliore. Questo dovrebbe essere il motto".

https://vanisource.org/wiki/000000_-_Lecture_SB_02.01.05_-_Unknown

“Offriamo a Krishna il miglior cibo. Questo è il principio regolativo. A Krishna dovrebbe essere offerto il cibo migliore e tu prendi i resti”.

https://vanisource.org/wiki/740623_-_Lecture_BG_02.14_-_Germany

Vegan senza Karma

Poiché c'è violenza anche nella raccolta e nella preparazione di pasti vegani, nessun cibo è mai totalmente privo di karma, o ahimsa (non violento) a meno che non sia prima offerto in sacrificio a Dio, nel qual momento diventa puro, antisettico e spiritualmente nutriente! Gli indù chiamano questo cibo prasada—O misericordia. Adottando questa pratica spirituale, un vegano può proseguire la sua ricerca di vera pace, armonia e purezza spirituale. Nonostante le nostre buone intenzioni, se non riusciamo a riconoscere Dio come la fonte di tutta la creazione, i nostri sforzi rimarranno asciutti, banali e inadeguati.

Fatti sul latte commerciale

  • Calcio: Le verdure verdi, come cavoli e broccoli, sono migliori del latte come fonti di calcio.
  • Contenuto grasso*: I latticini, diversi dalle varietà scremate, sono ricchi di grassi, come percentuale delle calorie totali.
  • Carenza di ferro: Il latte è molto povero di ferro. Per ottenere l'indennità dietetica raccomandata dagli Stati Uniti di 11 milligrammi di ferro, un bambino dovrebbe bere più di 22 litri di latte ogni giorno. Il latte provoca anche la perdita di sangue dal tratto intestinale, impoverendo il ferro del corpo.
  • Diabete: In uno studio su 142 bambini con diabete, il 100% aveva livelli elevati di un anticorpo contro le proteine ​​del latte vaccino. Si ritiene che questi anticorpi possano distruggere le cellule del pancreas che producono insulina.
  • Contaminanti: Il latte è spesso contaminato da antibiotici e vitamina D in eccesso. In uno studio su 42 campioni di latte testati, solo il 12% rientrava nell'intervallo previsto di contenuto di vitamina D. Spesso i campioni di latte artificiale, sette avevano più del doppio del contenuto di vitamina D riportato sull'etichetta e uno aveva più di quattro volte la quantità sull'etichetta.
  • Lattosio: Tre persone su quattro in tutto il mondo, tra cui circa il 25% degli individui negli Stati Uniti, non sono in grado di digerire il lattosio, zucchero del latte, che provoca diarrea e gas. Lo zucchero lattosio, quando viene digerito, rilascia galattosio, uno zucchero semplice che è legato al cancro ovarico e alla cataratta.
  • allergie: Il latte è una delle cause più comuni di allergia alimentare. Spesso i sintomi sono sottili e potrebbero non essere attribuiti al latte per qualche tempo.
  • Colica: Le proteine ​​del latte possono causare coliche, un disturbo digestivo che infastidisce un bambino su cinque. Le madri che bevono latte possono anche trasmettere le proteine ​​del latte vaccino ai loro bambini che allattano.

VIDEO

Emily Deschanel: dietro le quinte del settore lattiero-caseario

L'industria lattiero-casearia in 60 secondi (PETA)

The Real Price of Commercial Dairy (English Sottotitoli)

Per ulteriori informazioni sull'industria dei latticini per VACCHE in schiavitù (incluso il biologico) e sul motivo per cui l'industria del VITELLO è il suo sottoprodotto: www.humanemyth.org/happycows.htm

Latte contaminato in India

india-salute-latte-contaminazione-289248"Oltre due terzi dei campioni di latte testati in un sondaggio sulla salute in India in diversi paesi sono stati trovati contaminati da additivi come detergenti e fertilizzanti", afferma un rapporto di The National  (1/11/12) giornale. “Alcuni campioni sono stati trovati anche contenere sostanze più allarmanti come il detersivo, l'agente sbiancante perossido di idrogeno e il fertilizzante, l'urea. Inoltre, l'aggiunta di acqua non solo riduce il valore nutritivo del latte, ma l'acqua contaminata può anche comportare rischi per la salute". L'India è uno dei maggiori produttori mondiali di latte, ma fatica a soddisfare la domanda interna e quindi le fabbriche di latte sono disperate. Il signor Lahrry, un agricoltore di Bijnaur, nello stato dell'Uttar Pradesh, ha affermato che il latte fornito alle fabbriche è buono, ma è probabile che la contaminazione avvenga nelle fabbriche in cui il latte viene pastorizzato. "[A causa] dell'avidità dei produttori, e poiché la domanda è così alta, a loro non importa chi beve il latte e può aggiungere tutti questi additivi", ha detto.

Quando ne ho sentito parlare, ho pensato: "Se questo sta accadendo in India, il paese in cui le mucche sono venerate, cosa stava succedendo nelle aziende lattiero-casearie commerciali in altri paesi in cui le mucche non vengono rispettate?" RussiIn-MILKEbbene, i miei timori furono presto giustificati. Di recente, gli operai russi si sono filmati mentre fanno il bagno nudi in un'enorme vasca di latte usata per fare il formaggio, ha dichiarato il Daily Mail nel Regno Unito. "Sì, il nostro lavoro è davvero noioso", dice la didascalia sul post online di Artem Romanov, 27 anni, uno degli operai del caseificio Torgovii Dom-Siri in Siberia. Secondo i commenti postati da Romanov, la decisione di fare un bagno nel latte è stata per festeggiare il compleanno di un collega!

La linea di fondo è: non fidarsi mai di nessuna azienda perché si preoccupano solo dei loro profitti. E, se sei intelligente, starai lontano dai latticini commerciali.

Latte biologico

Non ci dovrebbero essere dubbi che è un enorme rischio per la salute quando si consumano latticini commerciali. D'altra parte, l'acquisto di latticini biologici, sebbene molto più sicuro, non affronta il problema dell'intolleranza al lattosio. Né affronta il fatto che anche le mucche alimentate biologicamente vengono inviate al macello una volta che la loro produzione di latte è diminuita e i loro vitelli vengono prelevati da loro subito dopo la nascita. Questo punto da solo dovrebbe scuotere la tua coscienza fino al midollo e farti riflettere due volte prima di sostenere queste brutali operazioni commerciali. Se insisti a fare del latte una parte della tua dieta, tuttavia, non c'è latte migliore del latte puro non omogeneizzato e non pastorizzato offerto volentieri da mucche di famiglia che sono amate, protette, non vengono mai mandate al macello. Vacche che non vengono mai separate dai loro vitelli e non vengono mai inseminate artificialmente. Questo è l'UNICO tipo di latte che potrebbe essere considerato sattvico o parte di una dieta yogica, qualsiasi altro latticino è impuro e contaminato dalla violenza. Purtroppo, i cosiddetti standard "latticini ahimsa" promossi oggi non sono così are sattvico come si evince, come chiaramente evidenziato sul Sito web della Fondazione Ahimsa Dairy.

Capisco che l'Ahimsa Dairy Foundation è un'organizzazione no-profit separata dall'ISKCON, ma perché l'ISKCON dovrebbe permettersi di essere allineato con questo sotto-standard?

Le loro pratiche attuali sono tutt'altro che non dannose:

  • Vitelli con Mamme: 5 giorni senza ulteriori accessi
  • Concezione: Toro per la prima gravidanza seguito da inseminazione artificiale (AI)
  • Metodo di mungitura: a macchina
  • Corna: Debudding delle mucche da latte
  • Tratta: nessuno

VEDI: http://www.ahimsamilk.org/how-to-help/new-dairy-revolution/

Sembra che ogni volta che è coinvolto un profitto finanziario, ci sarà sempre un compromesso tra purezza e integrità. E ancora, a causa delle polemiche che circondano l'industria lattiero-casearia Cibo per la vita globale non supporta finanziariamente distribuzione alimentare contenente prodotti lattiero-caseari commerciali.

Consumo commerciale di latte e cancro alla prostata

Di Neal D. Barnard, MD Astratto
Il cancro alla prostata è uno dei tumori maligni più comuni in tutto il mondo, con una stima di 400,000 nuovi casi diagnosticati ogni anno. La sua incidenza e mortalità sono state associate al consumo di latte o prodotti lattiero-caseari in studi di correlazione internazionali e interregionali. Di conseguenza, studi caso-controllo e di coorte hanno ulteriormente studiato questa associazione e sono descritti in questa recensione. Dei dodici studi caso-controllo, sei hanno trovato associazioni significative, così come cinque degli undici studi di coorte, con il rischio relativo di cancro alla prostata tra quelli con il consumo più frequente di latticini compreso tra 1.3 e 2.5, con evidenza di una relazione dose-risposta . I meccanismi che possono spiegare questa associazione includono l'effetto deleterio degli alimenti ad alto contenuto di calcio sull'equilibrio della vitamina D, la tendenza dell'assunzione frequente di latticini ad aumentare le concentrazioni sieriche del fattore di crescita insulino-simile I (IGF-I) e l'effetto dei latticini sul testosterone concentrazione o attività. RELAZIONE COMPLETA